l'arte nella bandiera

Bandiere

Fino agli anni ’80 il G.S. aveva sulle proprie bandiere stilemi rinascimentali, stemmi di quartieri e rioni in cui era suddivisa la città in epoca medievale, e qualche emblema di casate eugubine.

Dal 1981, in maniera decisiva si diede un segnale forte e nitido prelevando dalla cultura della città i sui segni, le sue linee, i suoi momenti di cultura trasferendoli sui vessilli.Il G.S. affidò questo percorso storico della città al maestro Oscar Piattella che con sensibile creatività e felicissima intuizione trasferì le lettere dell’alfabeto umbro su variopinti vessilli e sintetizzò artisticamente anche altri aspetti di Gubbio.

Le abili mani delle sarte e ricamatrici eugubine confezionano tuttora le bandiere, perpetrando la magia degli umbri per far conoscere al mondo i nostri segni primordiali, dove la cultura e le ataviche tradizioni del primo popolo che abitò queste terre, sono accolte con interesse e stupore.